menu alto

News: Tecnica

installare il servo

Tecnica Xtreme RC Cars – Eccoci alla terza parte della nostra guida all’installazione dell’elettronica di un automodello radiocomandato. In questo articolo vi daremo dei consigli come installare il servo. Iniziamo da alcune differenze nel montaggio dei servi tra modelli con motore a scoppio e elettrico. I modelli con motore nitro usano degli spessori di gomma sui supporti dei servi per attutire l’effetto delle vibrazioni, ma quelli elettrici possono farne a meno.

Verificate sempre sul manuale la direzione corretta del servo e tenete a mente il percorso che dovranno fare i cavi. Serrate con decisione le viti, in modo che il servo non si muova, ma non tanto da rovinare le filettature o deformare gli anelli di plastica del servo.

Continua a leggere

EFlite
ARRMA
PROBOAT
Slider

Montare il regolatore di velocità ESC

Tecnica Xtreme RC Cars – Dopo aver visto come montare correttamente il motore passiamo al regolatore di velocità. Se il vostro ESC ha delle alette di raffreddamento, cercate di montarlo sempre in modo che i tagli siano paralleli alla direzione del veicolo, così che il flusso d’aria scorra più facilmente.

Anche la posizione dei cavi è importante; cercate di tenerli più corti possibile e protetti da parti in movimento come sospensioni, leve dello sterzo, ingranaggi e alberi. Molti telai prevedono dei passaggi appositi per i cavi, altrimenti potete usare delle fascette per tenerli in perfetto ordine.stringete. Togliendo la carta lascerete lo spazio giusto per un gioco ottimale.

Continua a leggere

Xtreme RC Cars

Tecnica Xtreme RC Cars – I modelli RTR sono dotati di tutta l’elettronica necessaria già montata e predisposta all’uso. Si tratta di una scelta molto comoda e conveniente, ma che lascia pochissimo spazio alla personalizzazione dei componenti e al loro montaggio. Tanti modellisti si divertono ancora a montare da soli i propri modelli, elettronica inclusa. In questo modo si possono scegliere l’ESC, il motore, la radio e i servi che più si adattano alle proprie esigenze e ai propri gusti. In questo articolo vi daremo alcuni consigli utilizzando come cavia una Tamiya TA-06.

Ovviamente prima di montare i componenti elettronici sul vostro telaio bisogna scegliere quelli giusti. Decidere quale radio e motore adottare può essere complicato visto che le opzioni sono praticamente infinite. Ad ogni modo, come per qualsiasi altra cosa, l’informazione è fondamentale, quindi cercate di farvi un’idea precisa di quello che volete prima di aprire il portafogli.

Continua a leggere





aerografia

Ecco la seconda parte della guida nostra guida per iniziare ad utilizzare l’aerografo. Per leggere la prima parte clicca qui. Prima di rischiare di rovinare una carrozzeria da cinquanta e passa euro, fate qualche prova. Usate qualche vecchio avanzo di lexan o una vecchia carrozzeria. Provate a fare dei cerchi, dei punti e delle linee.

aerografia

Cerchi: in senso orario e antiorario.
Punti: Piccoli e grandi.
Linee Orizzontali: da sinistra a destra e viceversa
Linee verticali: dal basso verso l’alto e viceversa.

Non effettuate mai la prima spruzzata direttamente sulla superficie su cui dovete lavorare. Il primo soffio, di solito, è carico di vernice e può provocare gocce e fastidiose colature.

Continua a leggere

aerografo

Siete i migliori verniciatori con bombolette spray del vostro quartiere, tutti vi dicono che le vostre carrozzerie sono molto belle, ma sapete che manca un certo “qualcosa”. Siete passati dal nastro per carrozziere alle maschere liquide, sapete sfumare i colori, ma qualcosa ancora non va. Probabilmente state cercando un altro livello di dettaglio, un livello che le bombolette non possono darvi. Ebbene sì, è il momento di passare all’aerografo.

aerografo

Che aerografo scelgo?

Il primo trucco per ottenere delle carrozzerie strepitose sta nell’usare un aerografo a doppio stadio, quelli a singola azione lasciamoli ai decoratori di torte (senza offese visto che qui in redazione siamo grandi amanti del cake design).Premendo sul grilletto si può agire direttamente sullo spessore del getto, garantendo un enorme possibilità di espressione. Solitamente i kit sono inclusivi di getti e inserti di diverse misure, così come serbatoi e condotti vari.

Continua a leggere





cuscinetti

Eccoci arrivati alla terza ed ultima parte della nostra guida tecnica sulla trasmissione con Paul Lemieux della Gravity RC (per leggere la prima parte clicca qui). Tutti i cuscinetti arrivano di fabbrica con del grasso. Il grasso fornisce una buona lubrificazione e, essendo denso, tende a restare dentro al cuscinetto molto a lungo.

Il fatto che sia così denso, però, aumenta la resistenza alla rotazione quindi molti piloti preferiscono rimuoverlo (con alcool o spray motore) e sostituirlo con dell’olio molto più liquido. L’olio, di contro, rende necessaria una manutenzione più frequente dei cuscinetti perché non resiste molto al lungo al loro interno, ma il gioco vale la candela perché le prestazioni sono nettamente superiori.

cuscinetti

Cuscinetti

I cuscinetti sono il cuore di ogni trasmissione, quindi accertatevi sempre che siano liberi da attriti, lubrificati e in forma. Pulire, pulire, pulire: puliteli spessissimo con alcool denaturato o spray motore, quindi lubrificateli un olio specifico.

Continua a leggere

trasmissione

Eccoci arrivati alla seconda parte della nostra guida tecnica sulla trasmissione con Paul Lemieux della Gravity RC (per leggere la prima parte clicca qui). La scorrevolezza delle cinghie sta tutta nel trovare la giusta tensione. Paul sconsiglia l’uso dei tenditori perché “è una cosa che si può fare benissimo senza”. Non esiste una tensione standard, si tratta di un parametro soggettivo. Gli estremi, ovviamente, vanno evitati, quindi non tirate mai troppo o troppo poco, un po’ di gioco è sempre necessario. Tenete a mente che la cinghia anteriore necessita di un po’ più di tensione perché, in genere, è più lunga, ma “non tiratela come se fosse una corda di chitarra”.

trasmissione

Anche le condizioni stesse delle cinghie vanno controllate periodicamente; quelle troppo vecchie creano più resistenza, quindi cambiatele appena mostrano i primi segni di usura.

Continua a leggere