menu alto

News: Automodellismo

hobbymedia-teniche-di-modellismo-dinamico

Il modo migliore di affrontare un circuito è quello di avere un motore già caldo. Accendete il vostro modello e tenetelo al minimo già nei box o usate una pistola termica per scaldare la testata un paio di minuti prima della gara (attenti però, non esagerate). In questo modo il motore raggiungerà la temperatura d’esercizio più rapidamente e già dai primi giri si comporterà come a regime.

Continua a leggere

immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Slider

history-kyosho

La Kyosho ha iniziato la produzione di automodelli radiocomandati 40 anni fa. Il modellismo dinamico si sviluppa in Giappone negli anni 60 dopo le Olimpiadi di Tokyo.  Hisashi Suzuki alla fine degli anni 60 lavorava nella base dell’esercito americana di Tachikawa per l’importazione e l’esportazione di giocattoli.
Nel 1969, con la guerra del Vietnam, sono arrivati molti soldati in Giappone e fra loro c’erano tantissimi appassionati di  RC. Hisashi Suzuki, fondatore della Kyosho, rimane letteralmente folgorato da questo primo contatto con il modellismo e nel 1970, in collaborazione con Naohiko Otsuki, inizia la produzione e la commercializzazione della DASH 1: il primo automodello radiocomandato della casa giapponese.

history_img_l04

Continua a leggere la storia della Kyosho cliccando qui.





speed-way-pal-sound

La Speed way ha prodotto un sistema completo che simula il rombo di un motore e può essere installato sugli automodelli radiocomandati elettrici. Quello che rende molto interessante questo sistema audio è che a seconda della velocità cambia il suono generato regalando un effetto molto realistico e coinvolgente. Nella kit è compresto l’untà audio con doppio chip sonoro e tutto il necessario per l’installazione.

Continua a leggere