Un modellista giapponese appassionato di automodellismo “retro” anni 80 ha deciso di dare nuova vita al mitico Lunchbox della Tamiya sostituendo al vecchio motore elettrico un O.S. MAX-12TG-PX (versione OEM Tamiya). Complimenti veramente per questa customizzazione (a quanto ne sappiamo si tratta del primo progetto di questo genere)!

lunch-box-tamiya

(continua…)

tamiya-cookie

Ecco una novità inaspettata: vari colori acrilici e accessori proposti dalla Tamiya per decorare dolci fatti di creta e argilla. Certo non si tratta del classico modellismo statico, ma è certamente una bella scusa per condividere con la vostra ragazza (o vostra moglie) la passione per il nostro hobby. La presentazione ufficiale avverrà durante il Tamiya Fair 2010 di Shizuoka. Il più interessante è certamente il “Wheatering Master Sweets Deco” che permette di simulare vari gradi di cottura dei biscotti mentre con lo Snow Effect del Diorama Color Paint si riproduce la glassa di zucchero. A guardare queste foto viene proprio l’acquolina in bocca!

(continua…)

Michael Colton è un modellista americano che ha deciso di festeggiare Halloween in modo veramente originale: ha costruito un drone radiocomandato “mascherato” da spettro. L’idea di spaventare i bambini del quartiere con un fantasma volante sarà pure infantile ma secondo noi è geniale (riuscite a immaginare l’effetto con dei voli notturni?)!

(continua…)

make24

Il nuovo numero della rivista MAKE tutto dedicato allo Spazio in versione faidate. Fra i vari articoli, oltre a quello dedicato alla creazione di un satellite artificiale in LEGO, c’è quello di John Baichtal dedicato a un incredibile progetto che ha portato un gruppo di appassionati americani di Brooklyn a raggiungere la stratosfera ed effettuare riprese dallo spazio utilizzando un pallone aerostatico e un iPhone. Non si tratta propriamente di modellismo spaziale (non vengono utilizzati razzi) ma guardando il video qui in basso viene voglia di tentare di ripetere l’impresa! Incredibile!

(continua…)

halo-0

Dan S. lettore del blog Kotaku ha scoperto che la riproduzione del Warthog (il mezzo protagonista del videogioco per Xbox 360 Halo: Reach) prodotta dalla MacFarlane è perfettamente compatibile con gli automodelli RC  “standard” e ha realizzato un Warthog radiocomandato.

Che dire? Certo si tratta di una customizzazione semplice e che in passato si siano visti lavori simili, ma è innegabile che il risultato finale sia spettacolare! Per chi non fosse appassionato di videogame ricordiamo che Halo: Reach è uno sparatutto in prima persona sviluppato da Bungie e pubblicato da Microsoft. Il titolo ha riscosso un successo incredibile raggiungendo la sbalorditiva cifra di 2,6 milioni di prenotazioni in tutto il mondo e di oltre 3 milioni di copie vendute al day one.

(continua…)

Un gruppo di quattro giovani designer tedeschi appassionati di modellismo ha creato “RACER“: un’installazione interattiva che unisce videogiochi arcade, design e automodellismo. Per il progetto è stato utilizzato un automodello RC in scala 1/28, una microcamera wireless, una scheda Arduino, del cartone per realizzare la pista e un vecchio cabinato Arcade con volante. L’esperienza ricorda quella del mitico Wipeout per Playstation 1 anche grazie alla stupenda colonna sonora stile chiptune realizzata da sta$d400.

Ci piacerebbe costruire qualche cosa di simile qui in redazione!!

racer-2

(continua…)

ff_makeover2_f1

La rivista Wired ha pubblicato un bel “make over” per trasformare un normale garage in un perfetto spazio di lavoro per un modellista appassionato di volo.  Qui in alto c’è la fotografia del rinnovamente completo mentre in basso si vede il garage prima dell’intervento dei designer di Wired! Questo progetto è stato realizzato in collaborazione con la trasmissione Garage Mahal in onda sul canale televisivo americano DIY Network.

(continua…)

Ecco cosa non fare se avete un aeromodello radiocomandato e siete appassionati di treni… io comunque avrei installato il sistema Bombs Away RTR Bomb System per rendere l’esperienza ancora più divertente!