gakken-animaris-imperio-min

Sabato scorso, durante l’evento organizzato a Tokyo per celebrare i 10 anni della rivista Otona no Kagaku, ho visto in anteprima “Animaris Imperio”: ultimo arrivato nell’affascinante zoo meccanico di Theo Jansen. Questo kit di montaggio permette di creare in scala ridotta uno degli animali che si muovono con il vento creati dal geniale artista olandese.

L’uscita di “Animaris Imperio” è prevista per metà dicembre e come sempre sarà possibile acquistarlo su Jbox.

gakken-animaris-imperio-m-2

gakken-animaris-imperio-mi

gakken-animaris-imperio-m-3

gakken-animaris-imperio-m-5

gakken-animaris-imperio-m-6

Theo Jansen è un artista olandese famoso in tutto il mondo grazie alle sue sculture cinetiche (che si pongono al confine tra la creazione artistica e la progettazione ingegneristica).

Le sue più celebri opere sono le Strandbeesten, grandi animali meccanici costruiti connettendo e articolando sottili tubi gialli in PVC, del tipo in uso in elettrotecnica per la canalizzazione dei cablaggi di impianti elettrici, assemblati con nastro adesivo, elastici, e fascette serrafili. A questi materiali si aggiunge l’impiego di bottiglie riciclate di polietilene, bastoni di legno e pallet.

Le sue creature, simili nell’aspetto a grossi scheletri animali, sono in grado di camminare sulle spiagge olandesi sfruttando l’energia del vento: nel tempo, hanno acquisito anche forme di omeostasi, con la capacità di immagazzinare l’energia eolica in bottiglie, sotto forma di aria compressa, per garantirsi forme di autonomia in assenza di vento, ma anche con l’implementazione di rudimentali abilità percettive nei confronti dell’ambiente esterno, attraverso sensori realizzati con gli stessi materiali e perfino forme di memorizzazione, elementi questi che permettono alle Strandbeest di modificare il proprio comportamento sulla base delle percezioni.

Jansen ha affermato: «i confini tra arte e ingegneria esistono solo nelle nostre menti». (fonte Wiki)

gakken-animaris-imperio-m-4

Last saturday I’ve been invited by Gakken to celebrate the 10th anniversary of the series “Otona no Kagaku”: an hybrid of magazine and book with an educational toy attached to each release.  I was one of the guest as I collaborated with Otona no Kagaku for the Arduino issue.

Beside showing the complete collection of the cult toys released in a decade, Toshiyuki Nishimura chief editor of the pubblication, presented the Animaris Imperio: a new kit based on Theo Jansen mechanical animals.

In the past Gakken already released 2 Strandbeeste kits but this time the model is not a scale replica of a real Theo Jansen self-propelling animal but a custom biped design created in Japan.

It will be available online from mid december via Jbox.


Altre news di modellismo:

GAKKEN Japanino: 8bit Mycon - Otona no Kagaku - Nuovo clone di Arduino al Tokyo MAKE 2009

Durante l'edizione 2009 della fiera dell'elettronica faidate Tokyo MAKE Meeting 04, presso lo stand della Gakken, abbiamo fotografato il...

Xtreme RC Cars N° 42 in edicola - Rivista di modellismo

Ricordiamo a tutti i lettori del blog che da qualche giorno è disponibile in edicola il nuovo numero della nostra rivista di modellismo...

LEGO Technic: La prova del Volvo Articulated Hauler (modello alternativo)

Il genio del LEGO Technic Sariel dopo il test della nuova ruspa LEGO Volvo L350F (42030) arrivano il montaggio e la prova del modello...